orchestrazione 26 con la partecipazione dell'artista Elisabetta Di Sopra

ORCHESTRAZIONE N.26

EDIZIONE 2018 | 2-3-4 NOV

Galleria Comunale “Ai molini”
Galleria PAB
PORTOGRUARO – VE , via pescheria 1

con riferimento a sostantivi astratti, può rigorosamente individuarsi in un concetto di identità (abbiamo tutti = diritti e = doveri)
che applicato al comportamento si risolve in un’idea di indiscriminazione (siamo tutti =) e di coerenza

 

“Discontinuità Sensibili”, 2014
Elisabetta Di Sopra
Le cicatrici sono testimonianze tangibili di un’esperienza dolorosa che solcano il corpo e lo raccontano. Tracce spesso celate, delle volte esibite sono lì quasi a voler dire: “io ce l’ho fatta!”. Sono la firma di un episodio da lasciare alle spalle, un dolore affrontato, vissuto e magari superato. E se l’esistenza è un’incognita, il dolore è una costante, il denominatore comune solidale che unisce e che ci fa sentire meno soli.